Non cresciamo al posto loro

“I genitori possono solo CERCARE di DARE buoni consigli o TENTARE di mettere i figli sulla giusta strada, ma la formazione finale del carattere di una persona giace nelle sue stesse mani.” 
Anna Frank, pur con la sua giovanissima età, aveva colto un elemento essenziale che caratterizza il rapporto tra genitori e figli. I primi possano sostanzialmente fare MOLTO per la crescita dei secondi ma, per fortuna, NON TUTTO.
I genitori svolgono la funzione importantissima, ma anche difficilissima, di essere base sicura: ovvero il riferimento ed il rifugio a cui tornare, l’appiglio a cui aggrapparsi nel bisogno… ma devono anche essere il sostegno all’esplorazione e all’indipendenza dei loro piccoli. Trovare un equilibrio tra queste dimensioni non è semplice… ma avere consapevolezza dell’impossibilità di sostituirsi ad un altro individuo , per quanto esso sia a noi simile, può essere di aiuto a facilitare il processo di separazione-individuazione! 
In fondo…  la meraviglia della nostra esistenza sta proprio nel fatto che ciascuno di noi è unico ed irripetibile… e allora perché privare proprio di tale privilegio i nostri figli? Aiutiamoli a crescere, ma non cresciamo al posto loro.